Numero Verde 800-144724 info@clackpay.it

Cloud banking e servizi di digital payment

Il settore finanziario sta vivendo una rapida trasformazione grazie all’innovazione tecnologica. Le istituzioni finanziarie tradizionali stanno lavorando per reinventare i propri modelli di erogazione dei servizi ma spesso incontrano inefficienze operative e una ridotta flessibilità dei sistemi bancari legacy. L’adozione di nuove tecnologie come le criptovalute, l’intelligenza artificiale e il cloud computing rappresenta certamente un’opportunità per il settore finanziario di migliorare l’efficienza, la sicurezza e l’esperienza degli utenti. Tuttavia, l’adozione di queste tecnologie richiede un’attenzione particolare alla sicurezza dei dati personali degli utenti e alla conformità normativa.

Come il cloud promuove l’innovazione nella finanza digitale? Analizziamo i primi 5 modi.

Fornire un ampio catalogo di prodotti e servizi già pronti


Le piattaforme bancarie e di pagamento basate su cloud ospitano un’ampia gamma di prodotti e servizi predefiniti
e personalizzabili, come l’onboarding dei clienti, il digital banking, i trasferimenti e i pagamenti, le transazioni
basate su bancomat e carte, frodi e antiriciclaggio, logistica e comunicazioni. Con queste soluzioni in un unico
gateway, i clienti devono solo integrare le API del prodotto nei propri sistemi e personalizzarle per soddisfare le diverse esigenze.


Progettare percorsi user-friendly per i clienti

La digitalizzazione globale ha comportato la riduzione delle opportunità di interazioni personali e il sistema finanziario non è immune da questo. I clienti sono sempre più orientati verso la praticità, la personalizzazione e la facilità d’uso. Le analisi rilevano che, in Italia, un terzo dei clienti oggi preferisce il digital banking e interagisce con i creditori tramite canali digitali, piuttosto che visitare le filiali bancarie o postali: il 20% dei clienti che ha utilizzato questi sistemi digitali ha manifestato un tasso di soddisfazione maggiore che è ricaduto positivamente su tutti i servizi offerti dal fornitore.


Scalabilità verso nuovi segmenti di mercato e di clienti

I fornitori di servizi cloud dispongono di data center dislocati in tutto il mondo per consentire ai propri clienti l’accesso ai sistemi e ai dati da più sedi, tramite internet. L’accesso remoto aiuta a scalare verso nuovi mercati e a servire più clienti in modo efficiente. L’infrastruttura cloud on-premise è utile anche per le aziende ed istituzioni che desiderano avere un maggiore controllo sui propri dati, sulla sicurezza e sulla conformità, soprattutto quando operano con diverse normative nazionali sulla gestione dei dati.

Miglioramento della sicurezza dei dati

Uno dei motivi principali per cui oltre la metà dei dirigenti in ambito finanziario si dichiara ottimista sui servizi di cloud computing, ma non ha ancora scelto di impegnarsi in questo ambito, è legato ai problemi di sicurezza. Secondo i dati pubblicati da IBM, il costo medio globale della violazione dei dati ha registrato un aumento del 2,6% nel 2022, raggiungendo i 4,35 milioni di dollari rispetto ai 4,24 milioni di dollari del 2021.

Andare oltre la semplice agilità con il cloud banking

Nel passaggio da Fintech 1.0 a Fintech 4.0, l’attività finanziaria non è mai stata facile: si è sempre evidenziata la
necessità di una continua evoluzione per semplificare i processi e rispondere alle richieste dei clienti. Anche dove la tecnologia non è ancora giunta ad una soluzione, si mostra all’orizzonte il potenziale del cloud computing che aiuterà le banche a ridurre al minimo i problemi tecnici, in modo che possano concentrarsi maggiormente sulla proprie attività principale: soddisfare i bisogni dei clienti.


Articoli recenti


Articoli recenti

Pin It on Pinterest

Share This
Skip to content